B-brevi: la Mercedes ha messo le… aaali!

B-brevi: la Mercedes - Bgame News

Torna la rubrica di Bgame News con le notizie della settimana: Mercedes sorprende i rivali della Red Bull in F1, il record di Fognini e la gaffe di Sanchez

“Nel momento stesso in cui stabiliamo delle regole, sappiamo già che ci saranno mille ingegneri pronti ad interpretarle in maniera creativa”: questo il commento di Ross Brawn, direttore della Formula 1, alle inaspettate novità portate in pista dalla Mercedes nei test in Bahrein, a una settimana dall’inizio del Mondiale.

La nuova Mercedes W13B è sorprendentemente snella, con fiancate molto ridotte, che lasciano scoperto il fondo sulla parte posteriore.

Embed from Getty Images

Ma il particolare più evidente della nuova vettura, e anche il più controverso (che non è andato giù a Chris Horner, team manager dei rivali della Red Bull) sono le ali di sostegno degli specchietti, che in realtà hanno un’evidente funzione aerodinamica, ai limiti del regolamento (e forse oltre).

Insomma, dopo il clamoroso finale e le polemiche della scorsa stagione, anche quest’anno ci sarà da divertirsi.

L’errore di Donnarumma e le parole di Buffon e Zoff – Bgame News

Settimana storta per Gigio Donnarumma, il portiere del Paris Saint Germain, che con una sua incertezza ha favorito la rimonta del Real Madrid, provocando l’ennesima eliminazione del ricco club francese dalla Champions League.

A sostegno dell’estremo difensore della Nazionale sono subito arrivate le parole di due monumenti della storia azzurra: quelle colorite di Gianluigi Buffon e quelle più disincantate di Dino Zoff.

Quest’ultimo, fresco di festeggiamenti per i suoi 80 anni, se l’è presa con le derive tattiche del calcio moderno: “Non capisco tutta questa voglia di costruzione dal basso. Si mette inutilmente in difficoltà il portiere, lì Gigio avrebbe dovuto solo spazzar via la palla”.

Intanto, al loro ritorno in campo in campionato, Messi e i suoi compagni (con Donnarumma in panchina) sono stati sonoramente fischiati dal loro stesso pubblico, persino in occasione di un gol.

Papere giapponesi

Parlando di portieri, ben più grave è stata la distrazione del numero 1 del Gamba Osaka, che in una partita del massimo campionato giapponese ha rovinato la partita della sua squadra perdendo clamorosamente il pallone all’ultimo minuto di recupero, quando la sua squadra era in vantaggio di un gol contro la capolista Kawasaki. Bellissima, però, la reazione dell’attaccante avversario, che per primo va a consolare l’affranto portiere.

“Fino alla fine”, la strana settimana di Alexis Sanchez

Il gol segnato nel recupero contro il Torino (nella foto) nel weekend di campionato ha dimostrato che Alexis Sanchez, attaccante dell’Inter, ci crede fino all’ultimo. Chissà se basterà a cancellare la delusione dei tifosi per la sua espulsione in Champions League contro il Liverpool, che ha favorito l’eliminazione dei nerazzurri dalla coppa, e soprattutto per la clamorosa gaffe social che ne è seguita.

Embed from Getty Images

In quello che voleva essere un post motivazionale su Instagram, il cileno ha concluso il suo messaggio con lo slogan tipico dei più acerrimi avversari dei nerazzurri, facendo infuriare i suoi fan: effettivamente, il tipico “Fino alla fine” juventino, seguito da due pallini nerazzurri, non è un bel vedere.

NBA, Curry sempre più in alto

E adesso, grazie a Robert Lewandovski, passiamo dal calcio al basket, per celebrare i 20.000 punti di Steph Curry, raggiunti in occasione della vittoria dei suoi Golden State Warriors su Denver: una pietra miliare che rende ancora più leggendaria la figura del Signore delle Triple.

Sci alpino, successi e addii per gli azzurri – Bgame News

Nella settimana in cui Federica Brignone si è portata a casa la Coppa del Mondo di Super G, dà il suo addio alle piste il veterano azzurro Manfred Moelgg, vincitore della Coppa di slalom nel 2008: ne abbiamo parlato qui.

Indian Wells, Fognini supera Panatta

Intanto, entra nel vivo la stagione del tennis, con il primo Masters 1000 dell’anno ad Indian Wells. Non c’è Novak Djokovic, per i soliti motivi legati al vaccino, mentre è partito bello carico Rafael Nadal, senza esimersi dal dare il proprio giudizio sulla vicenda Zverev: “Da una parte mi dispiace che Zverev venga punito, ma dall’altra ritengo che noi tennisti dobbiamo dare l’esempio, e una punizione è necessaria in questi casi”.

Sul campo, nel frattempo, Fabio Fognini, con la vittoria al primo turno sullo spagnolo Andujar, ha ottenuto la sua 392.ma vittoria in carriera, superando un mito come Adriano Panatta e diventando l’italiano più vincente di sempre: “Oggi è un giorno speciale, essere comparato a idoli che vedevo da piccolo in televisione mi fa un enorme piacere… e non è ancora finita!”, ha dichiarato il ligure.

Il casco per la pace di Sebastian Vettel – Bgame News

Chiudiamo questo numero di B-brevi, la rubrica settimanale di Bgame News, tornando per un attimo alla Formula Uno, soltanto per sottolineare il bellissimo casco indossato da Sebastian Vettel: un piccolo gesto, un segnale di speranza di cui tutti sentiamo il bisogno.

Embed from Getty Images

Marco Sicolo – Bgame News