Formula Uno, tutti i mondiali decisi all’ultimo respiro

Verstappen e Hamilton Forumla Uno

Quello tra Hamilton e Verstappen non è certo il primo mondiale che viene deciso all’ultimo Gran Premio. Scopriamo i più avvincenti duelli della Formula Uno.

La stagione di Formula Uno 2021 verrà ricordata come una delle più entusiasmanti della storia di questo sport, grazie al duello tra Lewis Hamilton e Max Verstappen che ha reso elettrizzante tutto il campionato e mantenuta incerta l’assegnazione del titolo fino all’ultimo Gran Premio.
Questa rivalità si inserisce di diritto nel lungo elenco di mondiali di Formula Uno decisi all’ultimo respiro, un racconto di emozioni che attraversa oltre sette decenni di corse mozzafiato.

Gli albori della Formula Uno: Fangio e gli altri

Già nei suoi primi anni ruggenti, il mondiale ha regalato alcune memorabili sfide sul filo di lana.

Juan Manuel Fangio in gara - Formula Uno
Juan Manuel Fangio in gara

Nel ’56, ad esempio, il leggendario campione argentino Juan Manuel Fangio conquista il suo quarto titolo iridato difendendo il suo esiguo vantaggio in classifica dall’attacco dell’arrembante Stirling Moss, mentre nel 1964 il ferrarista John Surtees scavalca di appena un punto Graham Hill proprio all’ultima gara.

I mondiali decisi all’ultima gara: Hunt – Lauda e gli altri

Esattamente dieci anni dopo, il brasiliano Emerson Fittipaldi e lo svizzero Clay Regazzoni si ritrovano appaiati in testa alla classifica prima dell’ultimo Gran Premio, proprio come è successo quest’anno tra Hamilton e Verstappen. A Fittipaldi sarà sufficiente portare la sua McLaren al quarto posto sul traguardo di Watkins Glen (USA), mentre Regazzoni verrà tradito dalla sua Ferrari proprio sul più bello.

Lauda e Hunt duello Formula Uno
Niki Lauda e James Hunt

Nel 1976 è ancora Ferrari contro McLaren, e sarà ancora quest’ultima a spuntarla. È l’anno del celebre duello tra Lauda e Hunt, due piloti dai caratteri opposti che danno vita a una rivalità praticamente perfetta, immortalata anni dopo nel film Rush. Nel diluvio sotto il Monte Fuji la spunta il britannico, ma per Lauda la vera vittoria è stata esserci, dopo lo spaventoso incidente del Nuerburgring.

Formula Uno anni ’80: la rivalità Senna – Prost

I mitici anni ’80 vedono l’avvento di una nuova generazione di piloti destinata a lasciare il segno nella storia di questo sport. Uno di questi è sicuramente il brasiliano Nelson Piquet, che si aggiudica all’ultima gara sia il mondiale del 1981 su Carlos Reutemann che quello del 1983 su Alain Prost.

Il francese dovrà cedere il passo anche l’anno successivo a Lauda, ma si rifarà già nel 1986 quando vincerà il mondiale sulla sua McLaren superando in classifica le due Williams di Mansell e Piquet, in un mondiale che si chiude con il clamoroso scoppio della gomma della monoposto del britannico all’ultimo GP.

Nigel Mansel Al gran premio di Australia Formula 1
Nigel Mansell – 1986 Australian Grand Prix

Il trittico di mondiali dall’88 al ’90 è quello della rivalità Senna-Prost, una delle più accese che questo sport ricordi. Nell’88 Senna si limita a gestire il vantaggio sul compagno di scuderia per vincere il suo primo titolo iridato, mentre le vere scintille tra i due arriveranno nei due campionati seguenti, anche se in realtà le famigerate collisioni decisive arriveranno al penultimo GP di entrambe queste stagioni.

Ultima gara del mondiale in Formula Uno, da Schumacher ad Hamilton

Come non ricordare i mondiali all’ultimo respiro di Michael Schumacher, da quello vinto su Damon Hill nel 1994 a quello perso contro Jacques Villeneuve nel 1997, entrambi caratterizzati da incidenti controversi all’ultima gara.

La Ferrari tornò a festeggiare un titolo all’ultima gara con la vittoria di Kimi Raikkonen nel 2007, con il finlandese vincitore sul traguardo di Interlagos e primo in classifica con appena un punto di vantaggio sulla coppia McLaren Hamilton-Alonso.

kimi raikkonen ferrari Formula 1
Kimi Raikkonen

Destino avverso per la Rossa, invece, l’anno dopo, con la vittoria di Hamilton su Massa grazie a un sorpasso decisivo del britannico a pochi chilometri dal traguardo. Disastro Ferrari anche nel 2010, quando una strategia sbagliata del team di Maranello consente alla Red Bull di Vettel di aggiudicarsi il suo primo titolo mondiale.
Il resto è storia dei giorni nostri, con il duello tutto Mercedes vinto da Rosberg su Hamilton nel 2016 e l’emozionante epilogo del mondiale 2021.