Inter, la Procura apre un’indagine sulla telefonata di Inzaghi e sul dito medio di Acerbi

Sia il difensore che l’allenatore verranno ascoltati dal procuratore Giuseppe Chinè che deciderà se deferire o archiviare i fascicoli.

La Procura federale ha deciso di aprire un fascicolo sulla telefonata alla squadra di Simone Inzaghi, squalificato, nell’intervallo di Roma-Inter. In un primo momento, il procuratore Giuseppe Chinè aveva pensato di non procedere. Le tante notizie a mezzo stampa (che la giustizia sportiva tiene ben presenti come punto di partenza per avviare un’indagine) lo hanno però spinto ad approfondire. Alla luce di quanto accaduto sabato scorso all’Olimpico – con dichiarazioni di Bastoni a Dazn sulla telefonata e smentita di Farris che sottolineava come fosse stato lo staff tecnico a fare da tramite tra Inzaghi e i giocatori – si tratta di un atto dovuto. Chinè comunque oggi ascolterà le persone coinvolte, da Bastoni a Inzaghi, a caccia di eventuali conferme e nuovi elementi probatori. Confermata l’apertura dell’indagine sul dito medio di Acerbi ai tifosi giallorossi in tribuna Montemario. Anche il difensore nerazzurro dovrebbe essere ascoltato in giornata.