Inter, oggi pomeriggio ci sarà la conferma se il club passerà a Oaktree

calciomercato inter

Alle 17 scade il termine per il rimborso del prestito che Zhang aveva ricevuto da Oaktree nel 2021. Il fondo statunitense potrebbe ufficializzare di essere il nuovo proprietario del club nerazzurro.

A due giorni dalla grande festa scudetto di San Siro in occasione dell’ultima sfida della stagione contro la Lazio, il club nerazzurro vive ore frenetiche che potrebbero concludersi con uno storico passaggio di proprietà. Alle 17, infatti, scade il termine ultimo per il rimborso del prestito di 380 milioni di euro che il presidente Steven Zhang aveva ricevuto da Oaktree nel maggio 2021. Da quell’ora in poi, ogni momento sarà buono per il fondo statunitense per annunciare il passaggio di proprietà dell’Inter nelle proprie mani. Anche la dirigenza attuale dell’Inter si sta preparando a un cambio di proprietà. La procedura di escussione del pegno, che tecnicamente avverrà in Lussemburgo, dovrebbe avere una tempistica piuttosto breve: si tratterà appunto di alcuni giorni. Poi sarà la volta delle dimissioni dell’attuale consiglio d’amministrazione del club e il tempo tecnico perché se ne formi uno nuovo, così da restituire alla società nerazzurra la possibilità di andare oltre l’ordinaria amministrazione: in tutto 20 giorni, al massimo un mese. Il passaggio di mano a Oaktree è uno scenario che Zhang ha provato fino all’ultimo a evitare, prova ne sia la diligence avviata nelle scorse settimane dal fondo Pimco per il rifinanziamento. Il fondo californiano sta per diventare il presente nerazzurro. E poi, che futuro? Si dovrebbe avere il tempo necessario per trovare un compratore che valuti molto il club, una cifra non lontana dalla valutazione che ne dava Zhang, ovvero 1,2 miliardi di euro. Questa è infatti la miglior garanzia possibile per i tifosi dell’Inter: è interesse del fondo mantenere alta la competitività, non depauperare il club dal punto di vista tecnico, anzi ove possibile aumentarne i ricavi. In ogni caso, almeno momentaneamente, un nuovo compratore non sembra esserci.