Malore Ndicka: notte tranquilla, in mattinata nuovi esami

Il difensore della Roma è ricoverato all’ospedale Santa Maria della Misericordia di Udine dopo il malore in campo.

Evan N’Dicka ha avuto un malore nella giornata di ieri, durante la partita Udinese-Roma, che poi è stata sospesa perché De Rossi e i suoi compagni di squadra erano sotto shock per l’accaduto. Si è temuto il peggio, che la vita del difensore giallorosso fosse a rischio. N’Dicka, infatti, si è accasciato al suolo e ha lasciato il campo in barella per raggiungere l’ospedale. I medici hanno fortunatamente escluso un infarto a carico del difensore romanista. All’ospedale Santa Maria della Misericordia il tesserato della Roma è stato sottoposto a diversi accertamenti tra cui una Tac. In mattinata dovrebbero arrivare i risultati degli esami fatti ieri sera tardi e sarà sottoposto ad altri accertamenti. Se i risultati dovessero essere soddisfacenti non si esclude il trasferimento a Roma tra oggi e domani. Udinese-Roma dovrà essere terminata, ad ogni costo. Questo afferma il regolamento. La partita riprenderà esattamente da dove è stata sospesa, dunque dal 71’ della ripresa, con il pallone fra i piedi di Okoye. Sì ma quando? La domanda è legittima perché il calendario è pieno di impegni e il tempo per recuperare il match è poco. Se la Roma dovesse arrivare in fondo all’Europa League, o nella settimana della finale di Coppa Italia (15 maggio) o in quella di Conference (la finale è in programma il prossimo 29 maggio).