Roma: Daniele De Rossi è il nuovo allenatore. Ecco le sue parole

È arrivato a Trigoria già nel pomeriggio di ieri e ha trascorso lì la prima notte: firmato un contratto fino a giugno.

Non ci ha pensato due volte, non ha dovuto riflettere neanche per un secondo sull’offerta arrivata da Trigoria. Daniele De Rossi ha detto sì alla Roma ancor prima di parlare del contratto, dello stipendio o dell’obiettivo da raggiungere. De Rossi ieri mattina, intorno alle 9, ha avuto ben tre contatti: i primi due con Ryan Friedkin, per un punto della situazione sulla panchina e sviluppare una strategia per questi ultimi cinque mesi della stagione, poi con il presidente Dan per sancire definitivamente l’accordo. La volontà di tornare alla Roma è stata talmente forte che De Rossi non ha preteso neanche un ingaggio elevato: è stato deciso un compenso di gran lungo inferiore al milione di euro, più naturalmente quello per il suo staff. Con un solo ed unico obiettivo: raggiungere il quarto posto e in quel caso beneficiare di un bonus. A fine stagione poi, in caso di raggiungimento dell’obiettivo, si discuterà di un eventuale prolungamento del contratto. Nel comunicato le prime parole di De Rossi: «Non conosco altra strada se non quella dell’applicazione, del sacrificio quotidiano e della necessità di dare tutto quello che ho dentro per affrontare le sfide che ci attendono da qui alla fine della stagione. L’emozione di poter sedere sulla nostra panchina è indescrivibile, tutti sanno cosa sia la Roma per me, ma il lavoro che attende tutti noi ha già preso il sopravvento. Non abbiamo tempo, né scelta: essere competitivi, lottare per i nostri obiettivi e provare a raggiungerli sono le uniche priorità che il mio staff ed io ci siamo dati».

Riconoscimento editoriale: Raffaele Conti 88 / Shutterstock.com